dalla roccia casa e

la casa è proiettata verso il lago con un lungo sbalzo che, come un cannocchiale, osserva la valle. la piscina si inserisce nella morfologia del terreno per poi staccarsi da esso con uno sbalzo di 3,50 m. lo scopo è quello di fondere i confini tra l`ambiente costruito e quello naturale: proprio in prossimità di questo sbalzo le acque del lago e quella della piscina sembrano unirsi. i materiali utilizzati per il fabbricato sono due: il cemento grezzo per la parte relativa alla zona piscina e il cemento chiaro per il resto delle superfici. l´utilizzo di queste due texture stabilisce una relazione di assonanza con il paesaggio roccioso circostante. Il cemento grezzo ricorda la roccia presente lungo le strade del lotto stesso, mentre il cemento chiaro si pone in contrasto con esso, ricordando una incisione sulla prima. l`edificio apparirà così scolpito nella roccia. sulle ampie vetrate si specchia il paesaggio esistente.

casa e